“Se si va con qualcun altro, tutto finisce in chiacchiere”… Freya Stark: di nuovo l’esplorazione declinata al femminile.


Per caso, alla ricerca di qualcosa di inconsueto da condividere con gli slowtraveller mi imbatto, nuovamente, in un’esploratrice che, guarda caso, elogia la solitudine per affrontare i viaggi. E’ presto fatto il collegamento al titolo del precedente articolo “Alexandra David Neel: viaggiare da sola…”

Sembra quasi voluto, ma davvero mi sorprende questa idealizzazione della solitudine per dare valore e senso ai nostri viaggi.

In un primo momento mi appariva come se Freya Madeline Stark fosse un “clone” della David Neel ma, quanto più approfondivo la conoscenza virtuale di questa viaggiatrice, tanto più mi accorgevo che il modo di vivere in solitaria il viaggio è, sostanzialmente, diverso…

Freya Stark, viaggiatrice, esploratrice e scrittrice inglese, nasce a Parigi il 31 gennaio 1893 e trascorre la propria infanzia e giovinezza ad Asolo, nella bella marca trevigiana.

Papà Robert, scultore e pittore inglese originario di Dartmoor, nel Devon, e mamma Flora, musicista e pittrice italiana con origini polacche-tedesche, appartenevano alla piccola nobiltà inglese del tempo che trovò in Asolo (TV) – già nell’Ottocento la cittadina ospitava una comunità di nobili ed illustri personaggi inglesi tra cui il letterato e fotografo Herbert Young e Pen Browning figlio del poeta Robert –   la località adatta alle loro esigenze e a quelle delle loro bambine, Vera e Freya, quest’ultima pure cagionevole di salute, oltreché deturpata nel fisico in quanto priva di parte dell’orecchio, della palpebra destra  e di parte del cuoio capelluto a causa di un incidente occorsole in età adolescenziale, nella manifattura di tessuti di gestione materna che nasconderà, dopo l’adolescenza, con accorgimenti, parrucche e cappellini Dior. Continue reading ““Se si va con qualcun altro, tutto finisce in chiacchiere”… Freya Stark: di nuovo l’esplorazione declinata al femminile.”

Annunci

ALEXANDRA DAVID NEEL: viaggiare da sola…

Nel tardo pomeriggio di questo torrido agosto 2017 una telefonata amorevole mi invita a guardare, su RaiStoria, un filmato della serie “Lady travellers” dedicato ad una sconosciuta (per me) esploratrice:  ALEXANDRA DAVID NEEL.

Con sospettosa curiosità mi appropinquo a vedere lo streaming del programma che sta per cominciare.

Inizio a fissare su un foglio word, mentre ascolto le parole del racconto, le k-words che mi appaiono identificative di questa donna dalla vita sì avventurosa ma soprattutto estranea ai suoi tempi oppure solamente una precorritrice degli stessi.

Il narratore della trasmissione sull’”esploratrice” dal nome che mi evoca il noto attore inglese David Niven, esordisce con le seguenti parole: “Vivi la tua vita più intensamente che puoi”; era una delle frasi che un padre “illuminato” esprimeva a sua figlia Louise, Eugénie, Alexandrine, Marie David nata a St. Mandé – Regione de l’Ile de France – vicino Parigi, il 24 ottobre 1868: Alexandra David Neel. Continue reading “ALEXANDRA DAVID NEEL: viaggiare da sola…”

Invito al viaggio: Amor America

Maruja Torres decide di scoprire l’America per conto suo; dapprima attraverso i racconti degli esiliati e dei perseguitati politici, poi con soggiorni sempre più frequenti. Amor America è il risultato di questi viaggi di cui l’ultimo, il più importante, la conduce da sud a nord, dalla Patagonia al Messico, da Buenos Aires al Machu Picchu, in treno, autobus e ogni altro mezzo possibile alla scoperta delle diverse realtà di questo continente. E’ un viaggio interiore e interminabile con protagonisti importanti come Neruda, Borges, Soriano, ma anche incontri con uomini e donne qualsiasi. L’autrice cerca di spogliarsi delle sue emozioni, descrivendo ciò che vive in modo oggettivo. Giornalismo e letteratura diventano la stessa cosa.

Il paragrafo precedente non è altro che il risvolto di copertina dell’interessante libro di questa giornalista-scrittrice. Quello che invece è importante di questo libro è invece -a mio modesto parere- la forse involontaria capacità dell’autrice di portarci dentro una realtà che corrisponde proprio con la rappresentazione che abbiamo nella nostra mente di alcune zone. Il mezzo utilizzato, le caratteristiche tecniche, le modalità di fruizione, l’approccio mentale dell’autrice alla lentezza di un viaggio finalizzato alla ricerca delle proprie radici.

Di particolare importanza, per noi viaggiatori lenti, è un passaggio del libro in cui l’autrice spiega come un viaggio, un vero viaggio, non è mai qualcosa di improvviso, di non meditato, ma è piuttosto un qualcosa che si costruisce pian piano, mattone dopo mattone sfogliando libri, analizzando guide, consultando siti (questa è una mia aggiunta in considerazione del momento in cui il libro è stato scritto) . È qualcosa che cresce nella nostra mente fino a che si prende la decisione di partire…

 

Una bellissima non-guida sulla Norvegia

Mi sono recato numerose volte nei paesi scandinavi, Danimarca, Finlandia, Svezia e Norvegia, sia per lavoro che per turismo. I ritmi lenti di quelle popolazioni, le luci particolari del cielo, la semplicità della vita, il rapporto con le difficoltà del clima, la disponibilità e la correttezza delle persone mi hanno sempre colpito e soddisfatto.

Nei giorni scorsi, cominciando a selezionare alcune guide di viaggio che siano simili per obiettivi a quelli che ci riproponiamo come associazione, mi sono soffermato su questo libro,  un’ opera deliziosa di Camilla Bonetti che ha condensato in un’opera non troppo lunga e mai noioso le caratteristiche dei norvegesi -che poi altro non sono che discendenti del popolo vichingo- e della terra che essi abitano.

Certo, se devi andare in Norvegia, non basterà questo libercolo, che infatti definisco una non-guida, ma dovremo acquistare una guida vera e propria, informarci su siti internet, scaricare app (?)… Insomma, tutte quelle attività che è necessario svolgere quando si prepara un viaggio.

Non sarà sufficiente per programmare il nostro viaggio, ma sarà sufficiente a metterci voglia di partire…

 

 

 

MITTELFEST a Cividale del Friuli – dal 15 al 25 Luglio

Aria come elemento vitale per l’esistenza dell’uomo e dell’ambiente. Aria che si riempie di musica, poesia e passi di danza.

La trilogia degli elementi che ha caratterizzato le ultime edizioni di Mittelfest, si conclude quest’anno con “Aria”, come suggestione tematica della 26º edizione del Festival di prosa, musica, danza, arti visive e marionette in programma a Cividale del Friuli, dal 15 al 25 Luglio.

Terra di mezzo e di incontro tra la cultura italiana e quella mitteleuropea, il Friuli Venezia Giulia diventa palcoscenico ideale per un festival come Mittelfest che rappresenta, anche, un momento di riflessione sui destini dell’Europa e sull’importanza del dialogo tra le diverse culture.

 Tra le presenze di questa edizione: il pianista armeno Tigran Hamaysan che si esibirà in quartetto sulle note post-jazz di Atmosphère; il re della musica balcanica Goran Bregovich; la star hollywoodiana John Malcovich, protagonista dello spettacolo “Report on the blind” della compagnia francese Adrien M & Claire B.

A chiudere la manifestazione, Sting in concerto al Parco della Lesa nell’unica data del nuovo tour mondiale “57th & 9th”.

 

Sito web: 

https://mittelfest.org/

Maggiori Informazioni:

tel: +39 0432 730793
fax: +39 0432 701099
mail:  info@mittelfest.org

 

La notte dei Poeti – dal 15 al 31 Luglio 2017

Dal 15 al 31 Luglio va in scena il Festival  “La notte dei Poeti”, nella suggestiva cornice dell’anfiteatro romano di Nora e del centro storico di Pula.

Il Festival torna a far rivivere il teatro romano di Nora come luogo di arte, poesia e spettacolo. Testi in versi e in prosa, note classiche e contemporanee di fondono con i paesaggi naturali dell’isola, valorizzando insieme aspetti culturali e letterari e patrimonio storico-artistico ed ambientale.

Fil rouge di questa 35º edizione del Festival è “il Mediterraneo, tra mito e contemporaneità”. Il Festival si aprirà sabato 15 Luglio con “L’affare Vivaldi”, un concerto spettacolo tratto dall’omonimo romanzo di Federico Maria Sardelli, con la voce narrante di Luigi Lo Cascio e musiche dell’ Ensemble Modo Antiquo.

Seguiranno nei giorni successivi tredici appuntamenti tra concerti, spettacoli, recital e danza, interpretati da artisti di primo piano del panorama artistico-culturale nazionale.

 

Per maggiori informazioni: http://www.lanottedeipoeti.it/

Tel: 345 4894565

Email: biglietteria@cedacsardegna.it

 

 

I Suoni delle Dolomiti in Trentino – Val di Fassa

Nello splendido scenario delle montagne del Trentino torna I Suoni delle Dolomiti”, un festival di musica e spettacolo d’alta quota, in programma dal 7 Luglio al 31 Agosto.

Un incontro tra arte e natura, ma anche un’esperienza di scambio, in cui musicisti, artisti e spettatori provenienti da tutto il mondo raggiungono a piedi le cime dolomitiche, condividendo gli stessi sentieri, la stessa fatica e l’emozione di arrivare in vetta godendo del suggestivo spettacolo delle Dolomiti che si colorano di musica.

Per questa 23º edizione è prevista una ricca proposta musicale, che spazierà dal jazz alla musica classica, dalla world music alla canzone d’autore, che animeranno palcoscenici naturali (radure, spalti di rocce, malghe e laghetti).

Un appuntamento speciale della rassegna è quello con l’Alba delle Dolomiti, con la musica che accompagna il sorgere del sole sulle cime.

Vengono organizzati anche trekking con le Guide Alpine del Trentino, e novità di quest’anno la Campiglio Special Week, una settimana di concerti con Mario Brunello e la Kremerata Baltica.

 

Informazioni e programma: http://www.isuonidelledolomiti.it

 

 

 

 

Cortona On The Move – Festival internazionale di fotografia

Dal 13 luglio al 1 ottobre 2017 apre al pubblico la settima edizione del Festival internazionale di fotografia Cortona On The Move, che animerà il centro storico e la Fortezza Medicea del Girifalco del borgo toscano di Cortona.

Il Festival organizzato dall’Associazione OnTheMove, sotto la direzione artistica di Arianna Rinaldo, presenta anche quest’anno un calendario ricco di mostre fotografiche, workshop, progetti editoriali ed incontri con alcuni dei più grandi fotografi internazionali.

Per questa edizione  sono state promosse quattro open call, alla scoperta di nuovi talenti, tra cui: “NEW VISIONS” in collaborazione con LensCulture, per presentare opere di tipo documentaristico; “VIAGGI DA COPERTINA” in collaborazione con Lonely Planet, per celebrare il viaggio e le emozioni vissute intorno al mondo. Lo scopo di queste iniziative è favorire la realizzazione di progetti editoriali, di mostre o erogare fondi per un progetto fotografico.

Inoltre, il Circuito OFF mette a disposizione dei giovani fotografi spazi espositivi per mostrare il proprio talento ottenendo prestigio e visibilità.

Un appuntamento imperdibile per professionisti e appassionati di fotografia, e per chiunque voglia viaggiare tra terre sconosciute, storie ed emozioni, mediante il linguaggio della fotografia.

 

Per maggiori informazioni:

http://www.cortonaonthemove.com/it

Contatti: info@cortonaonthemove.com

Montreux Jazz Festival – dal 30 Giugno al 15 Luglio 2017

Lungo le rive del Lago di Ginevra, a Montreux, torna anche quest’anno il Montreux Jazz Festival giunto alla sua 51º edizione.

Lanciato nel 1967, il Festival nasce come un evento dedicato esclusivamente alla musica jazz, compiendo un’evoluzione nel corso degli anni, attraverso l’apertura e la contaminazione con altri generi musicali quali il rock, il blues, il soul, ospitando artisti come Etta James, David Bowie, James Brown, Miles Davis.

Quest’anno, ad alternarsi la scena nelle diverse sale del festival – Auditorium Stravinski, Montreux Jazz Club e Montreux Jazz Lab – saranno artisti celebri come Phoenix, Herbie Hancock, Tom Jones e Grace Jones. La novità dell’edizione 2017, è rappresentata dalla possibilità per gli spettatori di assistere a concerti allestiti  in luoghi inusuali, quali il castello di Chillon e l’abbazia di St-Maurice.

Un evento imperdibile per vivere un’esperienza musicale dal respiro internazionale, approfittando dell’occasione per visitare l’entroterra montuoso e il lago di una delle città più affascinanti della riviera svizzera.

Per maggiori informazioni: 

http://www.montreuxjazz.com/

Tel: +41 21 966 44 44

Blog su WordPress.com.

Su ↑